Franco Laner - Percorsi legno

www.percorsi-legno.it
Vai ai contenuti

Menu principale:

Franco Laner

I docenti
________________________________________

- Laurea in architettura, Venezia, IUAV, 1969
- Iscritto all'Ordine degli architetti della provincia di Venezia, n° 560

Attività Accademica
- Dal 1974 insegna all'Università IUAV di Venezia. È professore ordinario di Tecnologia dell'architettura ed afferisce al DCA (dipartimento di costruzione dell' architettura).
La sua attività di ricerca riguarda la storia della tecnologia, sistemi costruttivi antisismici, sperimentazione di materiali edili, in particolare legno e laterizio, in quanto è sperimentatore del Laboratorio Ufficiale Prove sui Materiali, di cui è anche membro della Giunta. In particolare per il Laboratorio Prove dell'Università Iuav segue il controllo di qualità e certificazione di manufatti di calcestruzzo, laterizio, legno e legno lamellare, oggetto di convenzione con ditte nazionali.
In più di 30 anni di attività di ricerca, ha pubblicato circa 300 memorie, fra cui diversi libri, come ad esempio I secoli bui del terremoto, con U. Barbisan (Angeli, 1986); La chiglia rovesciata, con S. de Götzen (Angeli, 1988); Il limite della dispersione (Angeli, 1993). I solai in legno (Angeli, 1995) e Capriate e tetti di legno (Angeli 2000) con U. Barbisan, Murature faccia a vista (Angeli, 1996), Accabadora, tecnologia delle costruzioni nuragiche (Angeli, 1999), Capire le fessure nel legno strutturale (Legnoindustria 2004), Diagnostica delle strutture lignee (Flap edizioni, 2005), Durabilità e manutenzione delle costruzioni di legno (Promo_legno, 2005).
E' stato direttore della rivista "Adrastea" sulle tecnologie del legno e legno lamellare. Ha fatto, per vent'anni parte del Comitato di Redazione della rivista "Costruire in laterizio" ed attualmente fa parte del Comitato scientifico della rivista "L'Edilizia", Recuperare l'Edilizia, Chiesa oggi, Area Legno. E' membro della SC 5 dell'UNI (strutture in legno) e della SC 10 (murature). E' stato presidente del Consiglio scientifico dell'Istituto per la Tecnologia del Legno del CNR di S. Michele all'Adige (Tn) dal 1998 al 2002.

Attività Professionale
- Iscritto all'Ordine degli Architetti di Venezia (n° 560) dal 1970, ha svolto attività professionale sia come consulente di produttori di materiali e componenti per l'edilizia, in particolare laterizi, legno lamellare e componenti prefabbricati in calcestruzzo (RDB e Habitat Legno), sia come progettista.
L'attività di progettazione si è esplicata in numerose realizzazioni in legno lamellare, in gran parte documentate nel suo libro Il legno lamellare, il progetto o pubblicate in riviste specializzate (come il Palazzetto polifunzionale di S. Paolo D'Argon (Bg), la palestra della Forestale ad Auronzo (Bl) (1992), una chiesa ad Alessandria, le porte delle chiuse sull'Adda a Paderno e in alcuni importanti progetti di recupero (ex ospedale di Pontremoli (Ms), (1988), Villa Marchi a Marano (1995). Ha eseguito le calcolazioni di verifica delle strutture lignee delle tese della Celestia dell' Arsenale di Venezia (1994-95), del Teatro "La Fenice" con Aldo Rossi per il concorso di ricostruzione (1997-2001), (vincitore) e del Complesso di S. Ambrogio (Fi) (1997), delle coperture lignee della nuova sede dell'università di Napoli a Caserta (1998), delle partizioni lignee del Palazzo dei Capitani a Malcesine (1998), della copertura in legno lamellare del palazzetto polifunzionale di Bovolone (Vr) (2000) e del consolidamento delle strutture lignee di parte del complesso Benedettino a Legnaro (Pd) (1999) . Ha testé concluso (2001) la progettazione esecutiva, con l'arch. G. Brusati, di una passerella in legno lamellare di 120 m di lunghezza con un appoggio intermedio a Cesena dello studio Gregotti.
Per la Soprindendenza BBAAAA di Bari ha in corso l'incarico di consulenza per il recupero dell'ex capannone Montecatini, seimila mq di legno, a Brindisi, mentre per il Comune di Ozieri (SS) ha progettato e diretto i lavori del Museo di Arte Sacra nell'ex Seminario di Ozieri (2001-2003).
Ha all'attivo alcuni brevetti sui sistemi di connessione legno-calcestruzzo (LPR, LLEAR e FLAP), sul lamellare fibrorinforzato, su blocchi laterizi, sia per murature che per solai.
Ha eseguito collaudi di importanti opere pubbliche. Attualmente è collaudatore della riqualificazione della Piazza municipale di Ferrara e quella di Ostellato, del Museo delle Regole di Cortina.



Articoli
2005 Legno e stati di coazione
In Progettare e costruire solai e tetti di legno, ed. Tecnologos, Cavriana (Mn), 2005-05-06
2005 Ipotesi costruttiva del Dolmen Montiju Coronas in agro di
Ozieri.In Voce del Logudoro , n° 3 e 4 febbr., Ozieri, 2005
2005 Costruire lo straordinario col legno
in Area Legno , n° 17, Milano, gennaio-febbraio 2005
2005 Così parlò il maestro
in Area Legno , n° 17, Milano, gennaio-febbraio 2005
2005 Sbagliando si impara
in Costruire , Editore Minetto, Milano, maggio 2005.


Libri
2005 Diagnostica delle strutture lignee
Le Guide Peter Cox, 1 . Flap ed., Mestre Venezia 2005
2005 Durabilità e manutenzione delle costruzioni di legno
Prontuario 3, Promo_legno/ Proholz, Vienna, 2005.
2004 Nostra Signora di Castro
et alia Guida n° 3 , Adrastea, 2004-12-18
2004 Il Tempio a pozzo di S. Cristina
Guida 2 , ed. Adrastea, 2004
2003 Capire le fessure nel legno strutturale
Ed. Legnoindustria, Milano, 2003
2003 S. Antioco di Bisarcio
Pala, A. Guida 1 , ed. Adrastea, 2003


Contatti
- Lo potete contattare all'indirizzo laner@iuav.it

Sede PERCORSI: via postumia est,6   -31048 S.Biagio di Callalta (TV)    tel: 320/0527951 - fax: 0422/618638                e-mail: info@percorsi-legno.it
Torna ai contenuti | Torna al menu